Brividi e Polvere con Pelleossa
a cura di Alberto Zamprogno

22) I fratelli Gruff

Subissata da lampi e tuoni, la vecchia dimora di Pelleossa ospita alcuni suoi mostruosi amici. Si sta disputando un’esilarante partita a carte. In attesa di scegliere la tipologia di gioco (spicca un “47 morto che gioca”) e di tagliare il mazzo (cosa che sarà materialmente fatta con una ghigliottina!), Pelleossa introduce la storia del giorno.

La vicenda si svolge in un tranquillo e verde quartiere residenziale, dove vive la famiglia Gruff. Il fratello minore, Eddie, di fatto è l’ultima ruota del carro e, a causa del perfido fratello Horace, viene spesso sgridato dai genitori. Eddie ha una grande, grandissima paura: il ponte vicino casa sua. O meglio, ciò che sta sotto il ponte, vale a dire un Troll, una mostruosa creatura. Eppure, insieme a Sheldon (autentico esperto in materia), il ragazzo un giorno si ritrova di fronte alla struttura. Spaventati da un misterioso movimento tra i cespugli (si tratterà di una semplice puzzola), i due sono costretti a fuggire, attraversando (forse involontariamente) il famigerato ponte. Resisi conto di quanto commesso, appena tornati a casa prendono tutte le precauzioni anti-Troll di un manuale, a tratti ridicole. Tuttavia, qualcosa di strano accade nella casa dei Gruff. Il bagno (prima) e la cucina (poi) presentano delle manomissioni: nel primo caso marmellata e giornali attaccati al soffitto, nel secondo caso il frigorifero completamente sporco. Inizialmente, come sempre, la colpa viene ingiustamente attribuita a Eddie, che comunque capisce che ci debba essere lo zampino di un Troll (in seguito scoprirà di essere stato seguito fino all’abitazione a causa di una dimenticanza: non ha tenuto dei gessetti in tasca). Infatti, l’obiettivo del mostro è Horace, rapito nella sua camera da letto. A questo punto, Eddie e l’esperto Sheldon organizzano un piano per recuperare il fratello sotto il ponte. Una volta entrato nella tana del Troll, Eddie instaura delle trattative per uno scambio. Dopo un dialogo inizialmente addirittura amichevole, il Troll si rivela invece del tutto sleale, riuscendo ad intrappolare sia Eddie che il suo amato criceto. Improvvisamente, però, un orco gigante appare all’ingresso. Si tratta dell’unico nemico in natura del troll, che infatti taglia la corda e scappa in un tunnel, successivamente sigillato con un grande masso. In realtà, l’orco gigante non è altro che il “piano C” progettato da Sheldon. I due riescono quindi a salvare Horace, ora pentitosi di aver deriso per anni il fratello. Ma mentre stanno per tornare a casa, i tre si imbattono in un vero orco gigante. Riescono comunque a fuggire a casa. Il giorno dopo Horace sarà ricoperto di schifezze dagli altri due ragazzi. Lui crederà che si tratti di una precauzione, ma in realtà è semplicemente uno scherzo.

AREN’T YOU ITALIAN ? READ HERE !
“THE BROTHERS GRUFF”
When neighbourhood Ghost, Goblin and Troll Expert “Sheldon” tells his best buddy Eddie that there’s a Troll under the bridge and it’s following him home, Eddie has not choice but to take every and all precautions. This includes bathing in vinegar, wearing foil hats and wearing mom’s housecoat, the pockets filled with chalk. Eddie’s in for double trouble when he forgets the chalk and his pig brother Horace suddenly go missing! All evidence points to a Troll-napping, so there’s nothing left to do but pull out all the heavy artillery and go to the bridge to bargain with the Troll!

Questo episodio è stato non solo recensito, ma anche pubblicato da Albertosauro su YouTube: per vederlo clicca QUI (in attesa di attivazione).

Annunci

Nessuna Risposta to “22) I fratelli Gruff”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: