Brividi e Polvere con Pelleossa
a cura di Alberto Zamprogno

16) Il fantasma vendicatore + La leggenda di Medusa

Anteprima presieduta, come sempre, da Pelleossa. All’interno della sua dimora, il presentatore dal colore verde è impegnato con il cosiddetto gioco delle ombre cinesi. A disturbarlo ed a imitarlo nel gioco arriva il Dottor Tibia, con i soliti litigi tra i due, fino all’introduzione del racconto, o meglio, dei racconti. Curiosamente, infatti, questo episodio è basato su due storie.

Il fantasma vendicatore
E’ tarda sera, e in una stanza di un alto palazzo di città c’è una luce accesa. Si tratta della cameretta di Jimmy, un ragazzo con la paura del buio, nonostante i continui “rimproveri” della sorella maggiore, Cristine, atti a fargli capire che non deve temere nulla. Ma non c’è verso, la lampada la vuole sempre accesa. Il giorno seguente, Jimmy è in città per alcuni impegni. Prima di tutto si reca in un negozio all’angolo, dove consegna delle bottiglie vuote ad una negoziante vecchia e meschina, che a tratti lo umilia. In secondo luogo, a bordo del suo skateboard, percorre la stradina di un parco, finché non viene attaccato da un cane. Riesce a rifugiarsi all’interno di un giardino, per la precisione del già conosciuto Gordon. Proprietario che, puntualmente, esce di casa per rimproverare il ragazzo, chiedendogli una sorta di pedaggio. Tornato a casa, Jummy si sente molto frustrato. Nella sua camera ha di fronte a sé il fumetto del “fantasma vendicatore”, e manifesta a voce il suo desiderio di vendetta per quanto subìto; un colpo di vento fa improvvisamente volare via il giornalino. Ma, una volta calate le tenebre, una spaventosa nube a forma di enorme gatto si alza in cielo, terrorizzando la vecchia negoziante prima, il cane aggressivo poi e, infine, Gordon all’interno di una cabina telefonica. La mattina successiva, Jimmy si ritrova con gli stessi impegni del giorno precedente. Tuttavia, scopre che alcune cose sono cambiate. La vecchia, terrorizzata in un angolo del negozio, è stata sostituita da una gentilissima signora; il cane che lo aveva rincorso si trova ora dietro ad un cespuglio, in preda alla paura; lo stesso Gordon, ancora all’interno della cabina telefonica, ha i capelli bianchi dal terrore. Jimmy comprende che l’invocazione del fantasma vendicatore funzionato per davvero, e non pare entusiasta. La notte successiva, mentre si trova nella sua camera, appare una mostruosa ombra sui muri. È il fantasma, che gli parla con una voce roca. Il ragazzo, impaurito, vuol chiarire di non aver chiesto nessuna vendetta. Riesce finalmente a capire che tutto si basa su un’ombra, e spegne la luce. Così facendo, il fantasma vendicatore scompare e, allo stesso tempo, la sorella Cristine (appena entrata) scopre con piacere che il fratellino ha superato la sua paura infantile per il buio.

La leggenda di Medusa
Atene, Grecia. Un cacciatore di tesori sta scavando in una grotta nei pressi del Partenone. Viene raggiunto da una ragazza, una certa Zola. I due parlano della leggenda di Medusa, una donna mostruosa con i serpenti al posto dei capelli; talmente brutta da far pietrificare chiunque la vedesse con i propri occhi. Il cacciatore è convinto che Perseo avesse fallito nella sua impresa, e che il suo famoso scudo d’oro massiccio fosse ancora lì nei paraggi. La ragazza cerca di scoraggiarlo, di fargli capire che è solo una leggenda, ma l’uomo insiste e prosegue. In seguito, il terreno sotto ai suoi piedi cede, e si ritrova nel famigerato tempio di Medusa. Lo esplora, finché non trova lo scudo di Perseo. Sta per fuggire, ma degli strani suoni gli mettono i brividi. Qualcosa si sta avvicinando. Cerca di fuggire, ma viene intrappolato in un vicolo cieco. Dietro di lui c’è Medusa, e il cacciatore finisce per essere pietrificato. Poco dopo si avvicina la ragazza di prima Zola, che ricorda come l’uomo fosse stato messo inutilmente in guardia. Prende in mano lo scudo e si rispecchia ridendo: da una seconda prospettiva si scopre che lei è Medusa.

In conclusione, Pelleossa saluta il suo pubblico con un polipo in testa, probabilmente nel tentativo di simulare Medusa.

AREN’T YOU ITALIAN ? READ HERE !
“THE AVENGING PHANTOM”
Ten year old Jimmy is afraid to sleep in the dark, – almost as much as he’s afraid of the mean old lady at the variety store, the Mongrel that chases him home every day, and the bully who constantly torments him. Jimmy’s only solace is his nightly readings of the “Avenging Phantom” comic books. And when Jimmy wishes that he had a protector to take revenge on all of his enemies…his wish comes true. Jimmy must now face his ultimate fear in order to reverse his wish and stop the cycle of the Avenging Phantom.
“MYTH CONCEPTIONS”
While digging in Greece, a greedy Fortune Hunter searches out the ancient cave ruins of the Greek legend Medusa. Although a young village girl named Zola tries to convince the Hunter that Medusa is merely a myth, the Fortune Hunter is relentless in his hunt for treasure. Left alone to dig, he finds a golden shield but must now face the consequences of stealing as he comes face to face with the legendary Medusa.

Questo episodio è stato non solo recensito, ma anche pubblicato da Albertosauro su YouTube: per vederlo clicca QUI (in attesa di attivazione).

Annunci

Nessuna Risposta to “16) Il fantasma vendicatore + La leggenda di Medusa”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: