Brividi e Polvere con Pelleossa
a cura di Alberto Zamprogno

01) Quando il gatto non c’è (PRIMO)

In apertura, Pelleossa indossa un abbigliamento vacanziero, quasi hawaiano. Nella sua dimora, mediante un proiettore, trasmette una serie di sue fotografie relative ad avventure del passato. Ad esempio, lo si vede nel centro allagato di New York fare surf con una lapide. Poi arriva un taxi, sale a bordo e se ne va per una vacanza in Transilvania.

La vicenda comincia in una cittadina, sotto un cielo parzialmente nuvoloso. Presso la “Hancott Viaggi” (dove c’è anche un poster di Roma), l’addetto Frank ed una cliente piuttosto esigente stanno dialogando su alcune mete turistiche. Entrano due ragazzi: Stu (figlio del proprietario) e Dwight, visti nella scena iniziale mentre stanno ammirando un’immagine, datata giugno 1994, ritraente la loro bicicletta dei sogni. Tuttavia non hanno il denaro necessario per acquistarla. Nell’agenzia di viaggi suona il telefono. Con ogni probabilità dall’altro capo del telefono c’è Pelleossa: è un frangente più unico che raro (capiterà anche nella scena finale), perché il nostro “omino” verde generalmente non interagisce con i protagonisti del suo racconto. Fornisce un nome teoricamente falso, T. Charles Kingman, e un indirizzo invece vero: 711 Woods Road. Il signor Frank prende nota a voce alta e le sue parole vengono udite dai due ragazzi. Questi, una volta usciti, hanno un lungo dialogo in bicicletta, al termine del quale decidono di derubare la casa lasciata vuota da quello che definiscono un vecchio ricco, in modo da avere i soldi per l’acquisto dell’ambita bici. Successivamente, li si vede all’imbrunire mentre percorrono un sentiero in un macabro boschetto (Woods Road a rigor di logica), fino ad arrivare alla residenza di Pelleossa! Avendola raggiunta in bicicletta, si evince che il nostro Cryptkeeper deve abitare nelle vicinanze della cittadina in questione. La porta si apre ed escono dei pipistrelli. I due giovani entrano e notano il quadro di un fantasma. Si recano in biblioteca dove, tra passaggi segreti e pericolose asce che cadono da delle armature, trovano un mappa. Scendono le scale, fino ad arrivare di fronte alla tana di un enorme cane rabbioso (Fifi), simile ad un lupo mannaro. Fuggono, ma si ritrovano in un laboratorio con un cadavere sul tavolo. Morto reso… vivente a causa di una scarica elettrica giunta in quel momento. Inizia una serie di fughe dalle aggressioni di un polipo gigante in una vasca, vampiri che escono da bare, il cagnaccio e lo zombie visto in precedenza. Il tutto condito da ostacoli come ragnatele giganti e fosse piene d’ossa. Ma i due, stoicamente, cercano ancora la “X” raffigurata nella mappa, fino a trovarla. Scavano e trovano una cassa. Intanto dal pavimento cominciano ad uscire altri zombi. I ragazzi riescono comunque ad aprire il contenitore disseppellito. All’interno, a sorpresa, trovano semplicemente un fumetto, dal titolo “Tales from the Cryptkeeper” – numero 1 (è il titolo originale di “Brividi e polvere con Pelleossa”, cioè “I racconti del guardiano della cripta”). L’aspetto stupefacente è che in copertina ci sono proprio loro due minacciati dai mostri. Non gli resta che scappare e, giunti alla porta d’ingresso, si imbattono nientepopodimeno che in Pelleossa, tornato a casa! I due rinunciano al furto, consegnando al padrone di casa anche la fotografia della bici.

Terminata la storia, Pelleossa evidenzia la morale dell’episodio, invitando il giovane pubblico a non rubare.

Curiosità:
– è in assoluto il 1° episodio dell’intera serie;
– alcune scene della sigla italiana sono estrapolate da qui: in particolare quella con Stu, seduto su una poltrona verde, mentre viene “risucchiato” all’indietro;
– le immagini trasmesse in avvio dal proiettore, probabilmente sono un’anticipazione di diverse puntate del cartone (la caverna rievoca “La miniera stregata”, la giunga invece “La preda”, ecc…).

Annunci

Nessuna Risposta to “01) Quando il gatto non c’è (PRIMO)”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: